25 e 26 marzo: INSORGIAMO! Da Bologna a Firenze contro l’allargamento del Passante di Mezzo e tutte le grandi opere inutili e dannose

“E’ l’ora della convergenza, di sovrastare con le nostre voci unite ogni “Bla Bla nocivo”, per uscire dalla testimonianza e insorgere”. Con queste parole, Fridays for Future e Collettivo di Fabbrirca GKN hanno annunciato due giornate di mobilitazioni convergenti: lo Sciopero Globale del 25 marzo per la giustizia climatica e la Mobilitazione Nazionale “Insorgiamo” del 26 marzo a Firenze, con l’obiettivo di spezzare l’artificiosa contraddizione tra…

Continua a leggere25 e 26 marzo: INSORGIAMO! Da Bologna a Firenze contro l’allargamento del Passante di Mezzo e tutte le grandi opere inutili e dannose

‘Vogliamo il salario, ma vogliamo anche un futuro per i nostri figli’: la vicenda della GKN

Domenica 6 febbraio 2022 abbiamo partecipato alla tappa bolognese del tour che il Collettivo di fabbrica di GKN sta facendo in Italia per incontrare le lotte e le vertenze locali e per invitare tutte le mobilitazioni presenti in questo momento nel Paese ad unirsi sulla data del 26 marzo per "un mondo nuovo in cammino”. Per approfondire il percorso del collettivo di fabbrica GKN, pubblichiamo l'intervista…

Continua a leggere‘Vogliamo il salario, ma vogliamo anche un futuro per i nostri figli’: la vicenda della GKN

Emergenza smog: è ora di misure strutturali

Emergenza inquinamento: gran parte del mese di gennaio è stato caratterizzato da livelli di smog al di sopra dei limiti di legge. Per quante/i frequentano la collina bolognese, questa situazione ha un’immagine concreta: una linea grigia che sovrasta l’orizzonte, impedendo di vedere cosa c’è in pianura, nonostante il cielo sia sereno. Ma, purtroppo, non si tratta solo di veder rovinata la visuale dai colli: lo smog,…

Continua a leggereEmergenza smog: è ora di misure strutturali

Trivellare l’Adriatico: a chi giova?

Oggi, sull’edizione bolognese del Il Resto del Carlino, Davide Tabarelli (Presidente di Nomisma Energia) torna a chiedere lo sfruttamento delle riserve di gas presenti nel sottosuolo del mare Adriatico. “Gli italiani – afferma nell’intervista - hanno a che fare con una bolletta energetica più cara mentre potremmo usufruire dei nostri giacimenti. E risparmiare”. Dei costi delle bollette ne aveva già parlato, in maniera imbarazzante, il ‘Ministro…

Continua a leggereTrivellare l’Adriatico: a chi giova?

Eni, niente fondi europei per il CCS di Ravenna

Evidentemente non sono soltanto gli ambientalisti ad avere qualche dubbio riguardo il progetto di Eni di realizzare un mega deposito di CO2 a largo di Ravenna. Il CCS (cattura e stoccaggio di CO2) candidato dal Cane a sei zampe al Fondo Europeo per l’Innovazione è stato infatti scartato dalla Commissione, non rientrando tra i 7 progetti aggiudicatari e neppure tra i 15 che riceveranno assistenza dalla Banca…

Continua a leggereEni, niente fondi europei per il CCS di Ravenna

Camera a gas padana

Mercoledì 6 ottobre a Venezia si è tenuta una conferenza del progetto LIFEPrepAIR, finanziato dalla Commissione Europea e che ha l’obiettivo di facilitare la riduzione dell’inquinamento nella Pianura Padana. “Il Bacino del Po – si legge nella presentazione del progetto - rappresenta un’importante area di criticità per la qualità dell’aria (polveri fini, ossidi di azoto, ozono) sin dall’entrata in vigore dei valori limite fissati dall’Unione Europea.…

Continua a leggereCamera a gas padana

Aumento delle bollette: far pagare di più ai più ricchi

Nelle scorse settimane è stato annunciato un pesante aumento delle bollette legate all’energia e al gas. Per calmierare i costi, a fine settembre il Governo è intervenuto con un decreto che stanzia 3 miliardi di euro, destinando poco più di un decimo di queste risorse – 450 milioni – al bonus per le famiglie con redditi più bassi. Il ‘Ministro della Transizione’, Roberto Cingolani, aveva imputato…

Continua a leggereAumento delle bollette: far pagare di più ai più ricchi

Oltranzista è il modello di sviluppo che ci uccide

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, mette in guardia contro un mondo “pieno di ambientalisti radical chic, oltranzisti, ideologici”. Li definisce “peggio della catastrofe climatica verso la quale andiamo sparati […] Spero che rimaniate aperti a un confronto non ideologico, che guardiate i numeri”. Ora, che il mondo sia pieno di ambientalisti è difficile affermarlo, visto che stiamo andando dritti verso la catastrofe climatica e abbiamo attivato…

Continua a leggereOltranzista è il modello di sviluppo che ci uccide