Siamo cittadine e cittadini di Bologna. Chi di nascita, chi d’adozione. Bologna, infatti, è uno dei luoghi in cui ognuna/o si sente a casa. Tuttavia, vogliamo una città diversa.

Con la pandemia abbiamo visto ancora una volta quanto siamo fragili. Nel tessuto sociale, dove i momenti di crisi fanno pagare alle persone un prezzo diversificato a seconda della professione, della rendita, del quartiere di residenza, della rete familiare e sociale. E nell’ambito ambientale, con una città che sconta una pesante servitù infrastrutturale che la porta a essere un luogo inquinato e insalubre.

Siamo anche consapevoli che queste sfide hanno una dimensione più ampia…

Continua a leggere.

Come contributo alla discussione dell'assemblea sulla mobilità del 1 dicembre, il prof. Vincenzo Balzani ci ha inviato questo approfondimento sul significato dell'allargamento del Passante di Mezzo per la mobilità dell'area metropolitana, e le sue conseguenze nella sfida posta dal cambiamento climatico. Passante e mobilità nell'area metropolitana di Bologna diVincenzo Balzani, Università di Bologna Il cambiamento climatico È da più
Continua a leggere...

Nei secoli passati la dorsale appenninica ha rappresentato a lungo un confine. C’è né ampia testimonianza nella toponomastica, che ci racconta di dogane, stazioni postali e controlli militari. E poi, fuori dalle direttrici principali, ritroviamo le tracce dei sentieri dei contrabbandieri, e i tanti percorsi lungo i quali si sono costruiti, decennio dopo decennio, relazioni,
Continua a leggere...

Nei mesi passati Campi Aperti aveva chiesto la revisione del regolamento comunale per i mercati contadini del Comune di Bologna. Il risultato del lavoro dell'amministrazione comunale non è però quanto aveva auspicato il mondo contadino. Pubblichiamo di seguito la lettera aperta alle e ai bolognesi di Campi Aperti per la Sovranità Alimentare. Perché questo regolamento
Continua a leggere...

COP27 – ovvero la ventisettesima conferenza sul cambiamento climatico promossa dalle Nazioni Unite – si è conclusa da pochi giorni in Egitto e, secondo molte/i osservatrici e osservatori, ha rappresentato l’ennesimo fallimento. Nessun impegno sostanziale, infatti, è stato assunto per affrontare le cause del cambiamento climatico, mentre i Paesi più ricchi sembrano aver accettato il
Continua a leggere...

1 DICEMBRE 2022 >>> ASSEMBLEA PUBBLICA

La mobilità non è soltanto una questione infrastrutturale, ma ha a che fare con la dimensione sociale, economica, ambientale della città e dell’area metropolitana, e può essere veicolo di inclusione o discriminazione, transizione climatica o riscaldamento globale, miglioramento o peggioramento della qualità della vita.

Su questi temi sentiamo il bisogno di confrontarci. Abbiamo bisogno di una riflessione collettiva sulla mobilità come bene comune.

LEGGI L’INVITO

Convergere per insorgere:
il 22 ottobre a Bologna

30 mila persone sabato 22 ottobre hanno manifestato a Bologna, dopo l’appello lanciato da Collettivo di Fabbrica GKN, Fridays for Future, Assemblea No Passante Bologna, Rete Sovranità Alimentare Emilia-Romagna.

Per i diritti, l’ambiente, la salute, gli spazi pubblici e comuni, una vita bella e per la pace, è ancora tempo di convergere: per questo, per altro, per tutto!

LEGGI L’APPELLO  | AGGIORNAMENTI