Siamo cittadine e cittadini di Bologna. Chi di nascita, chi d’adozione. Bologna, infatti, è uno dei luoghi in cui ognuna/o si sente a casa. Tuttavia, vogliamo una città diversa.

Con la pandemia abbiamo visto ancora una volta quanto siamo fragili. Nel tessuto sociale, dove i momenti di crisi fanno pagare alle persone un prezzo diversificato a seconda della professione, della rendita, del quartiere di residenza, della rete familiare e sociale. E nell’ambito ambientale, con una città che sconta una pesante servitù infrastrutturale che la porta a essere un luogo inquinato e insalubre.

Siamo anche consapevoli che queste sfide hanno una dimensione più ampia…

Continua a leggere.

Convergere per insorgere:
il 22 ottobre a Bologna

Collettivo di Fabbrica GKN, Fridays for Future, Assemblea No Passante Bologna, Rete Sovranità Alimentare Emilia-Romagna lanciano l’invito per una manifestazione di convergenza il prossimo 22 ottobre a Bologna. 

Per i diritti, l’ambiente, la salute, gli spazi pubblici e comuni, una vita bella e per la pace, è ancora tempo di convergere: per questo, per altro, per tutto, tenetevi libere/i il 22 ottobre 2022: ci vediamo in piazza a Bologna!

LEGGI L’APPELLO  | AGGIORNAMENTI

Avremo un governo contro la transizione ecologica, che vorrà costruire inceneritori, centrali nucleari, rigassificatori, sfruttare le (scarse) fonti fossili presenti nel ventre del Belpaese, progettare nuove grandi opere per far girare gli investimenti (e garantire i profitti), cementificare suolo agricolo. Un governo che non porrà il problema della qualità di ciò che si produce e
Continua a leggere...

Martedì 20 settembre abbiamo incontrato al mercato di CampiAperti il Collettivo di Fabbrica GKN. Come possiamo conciliare lavoro e ambiente? Come possiamo far sì che ‘fine del mese’ e ‘fine del mondo’ non diventino le due alternative tra cui essere costrette/i a scegliere? Come costruire giustizia climatica? L'incontro - organizzato da Bologna for Climate Justice e Campi
Continua a leggere...

Siamo nel pieno di una campagna elettorale nella quale le azioni necessarie per affrontare la crisi climatica sono, ancora una volta, piegate alle logiche del mercato. Da ogni angolo ci sentiamo ripetere che sono necessari rigassificatori, inceneritori, centrali nucleari, nuove grandi opere e più asfalto: e tutto ciò è presentato come ‘sostenibile’, parola diventata passepartout
Continua a leggere...

In questi giorni si riaccende il dibattito sul Passante di Mezzo, ma nessuno ha il coraggio di dire alle cittadine e ai cittadini di Bologna la verità: non esiste alcun progetto ‘green’, in nessuna versione. L’unica soluzione per migliorare la qualità dell’aria, tutelare la salute degli abitanti, e garantire un futuro alle prossime generazioni è
Continua a leggere...